Pallanuoto

La pallanuoto è uno sport di squadra praticato in acqua, particolarmente diffuso in Europa, ma giocato ad alti livelli anche negli Stati Uniti d’America e in Australia.

La leggenda narra di un gioco, precursore della pallanuoto, risalente al 1863. In Scozia, ad Aberdeen, un’associazione di nuotatori chiamata “Bon Accord Club of Aberdeen”, programmava partite simili al rugby da svolgersi nelle acque del fiume Dee. Le due squadre si scontravano in una sorta di rugby fluviale, cercando di portare una vescica di maiale rigonfiata (la palla) da una sponda all’altra. Il gioco era piuttosto violento. L’ultimo difensore proteggeva la meta che, di solito, era una barca o una piattaforma e, appostato nei pressi, aspettava di tuffarsi sugli attaccanti avversari per impedirgli di segnare. Qualche anno più tardi, lo scozzese William Wilson, ebbe l’idea di introdurre in acqua delle porte inmodo da permettere il lancio della palla verso la rete avversaria.

La pallanuoto, come la conosciamo oggi, è stata inventata alla fine del XIX secolo in Gran Bretagna e ha fatto la sua prima comparsa alle Olimpiadi del 1900 a Parigi, dove la nazionale inglese trionfò e così fece nei tre tornei olimpici successivi. Oggi la pallanuoto si gioca in piscina. Lo specchio di gara deve essere lungo 33m e largo 20m, e ha una profondità minima non inferiore a metri 1,80, almeno per i campionati delle categorie maggiori.

La pallanuoto è uno sport che mette costantemente sotto sforzo chi lo pratica. Il giocatore durante una partita esegue con un ritmo veloce sia fasi di accelerazione che di decelerazione, nonché cambi di direzione e gesti tecnici che richiedono precisione e freddezza.

La caratteristica che accomuna molti pallanuotisti è la possenza fisica in quanto nello svolgimento del gioco sono frequenti i contatti tra i nuotatori. Tale prerogativa non è però indispensabile: la pallanuoto offre difatti la possibilità di trovare un ruolo adatto alla propria costituzione corporea. Nella pallanuoto è richiesta capacità natatoria, fondamentale per gli spostamenti, e coordinamento.

Essendo uno sport sviluppatosi dal nuoto, i muscoli esercitati in questa attività sportiva sono gli stessi dell’attività originaria. Per questo sviluppa armonicamente tutti i muscoli del corpo. Rispetto allo sport d’origine lo sforzo è maggiormente concentrato negli arti inferiori e nel busto. Come il nuoto, questo sport migliora la capacità polmonare e inoltre favorisce un miglioramento della coordinazione motoria.

Orari

Vengono organizzati corsi a seconda delle età degli atleti. Per la definizione degli orari è necessario rivolgersi in segreteria.

Costi

Per conoscere i costi è necessario rivolgersi in segreteria.