Sport Village San Salvo

TENNIS

Il tennis è uno sport in grado di apportare moltissimi benefici per l’organismo, grazie anche al fatto che si tratta di uno sport aerobico-anaerobico alternato, detto di tipo step and go.

Si tratta, cioè, di uno sport che richiede momenti di scatto alternati a momenti di relativo riposo. Questa caratteristica del tennis consente di avere effetti positivi su cuore e muscoli, sull’apparato cardiocircolatorio, su quello respiratorio, sul tono muscolare di tutto il corpo e molti altri. Permette quindi di sviluppare una potente forza fisica, precisione, destrezza, coordinazione e resistenza.

A livello fisico esso provoca forte dispendio energetico. Poiché necessita contemporaneamente di forza (battuta), di rapidità (sprint) e di resistenza (una partita dura almeno 1 ora), il tennis brucia da 400 a 600 Kcal/h.
Aumenta il tono muscolare di tutto il corpo. Dalle gambe, alle braccia, al tronco (petto, addome…), sviluppa la massa muscolare in potenza.
Sviluppa la coordinazione. Nel tennis, si impara a sincronizzare gli spostamenti (avanti, indietro, laterali, salti…) con il movimento delle braccia. Da non sottovalutare anche la componente psichica, dovuta alla preparazione tattica necessaria sviluppata negli allenamenti e con l’esperienza nelle diverse partite, e allo sviluppo della capacità di gestire la tensione richiesta durante i tornei.
Favorisce la concentrazione, in primo luogo perché è tattico ed esige l’elaborazione di una strategia, e poi perché bisogna essere concentrati per anticipare la traiettoria della palla e posizionarsi correttamente.
Insegna la padronanza di sé: al di fuori delle linee bianche, c’è il fallo: non bisogna colpire la palla a casaccio. Bisogna essere precisi e dosare il colpo.
Svuota la mente. Ludico, il tennis è un gioco che scarica fisicamente e mentalmente

In sintesi, esso permette di lavorare sulle 4 dimensioni:

  • Fisica: La palla può rimbalzare una sola volta, perciò il giocatore deve spostarsi molto velocemente e coprire tutta la superficie di gioco, che è abbastanza grande (soprattutto in un singolo). E poi deve colpire la palla, con più o meno forza.
  • tecnica. Nel tennis, bisogna saper usare una racchetta, padroneggiare diversi colpi (colpo dritto, rovescio, volée, smash, servizio …), e colpire la palla dandole un effetto particolare (lift, smorzato, palla corta…). Bisogna anche tener conto della superficie (dura, terra battuta, erbosa…). Occorre infine prevedere la traiettoria della palla, anticiparla e posizionarsi.
  • tattica. Il tennis è un gioco con un avversario da battere. Si tratta quindi di segnare dei punti piazzando la palla (passante, pallonetto…), dosando la propria forza, e giocando sulle debolezze dell’altro… E’ un combattimento fisico e mentale.
  • Mentale: capacità di adattarsi ai diversi avversari, capacità di gestire lo stress e la tensione durante i tornei.

Per informazioni sui prezzi e orari dei corsi contattare la segreteria dell’impianto allo 0873343684.